Anche il cielo su Torino si commuove con i Subsonica

Eccoci qua…la tanto attesa data del 16 settembre 2016 è arrivata…e con lei l’ultimo concerto dei Subsonica dopo 20 anni di carriera, dopo un tour lungo due anni in cui hanno festeggiato il compleanno in giro per l’Italia. E L’ultima data, conclusiva anche di Ritmika 2016, non poteva che essere Torino, con una festa finale al cospetto di ospiti che hanno collaborato con Samuel & co. su numerosi successi.

Ma veniamo alla festa, perchè chiamarla concerto è riduttivo, perchè in piazza del mercato a Moncalieri c’erano 30.000 persone a cantare brani di ieri e di oggi ma anche a scherzare e a ridere con Max che ironizza su una stecca (reale? mah!) e si scusa riprendendo da capo “specchio” come in una normale serata tra amici.

img_3937

Due ore e mezza di musica in cui si susseguono 3 pezzi per album, partendo dal primo “Subsonica“, fino all’ultimo “Una nave in una foresta“(disco d’oro nel 2014 e 1° in classifica). La scaletta è intensa e ricca di brani che ci hanno accompagnato nelle serate dei vari club, non solo torinesi, dove si esibivano.

Un viaggio dove insieme abbiamo ripercorso la loro storia musicale e personale fino ad oggi.

Si balla dunque il primo album, Subsonica, al ritmo di  Istantanee, Non identificato e Cose che non ho, pezzi storici a cui seguono, da Microchip emozionale,  Sonde, Aurora sogna e Colpo di pistola. E si alza il ritmo e la febbre incitati da Samuel che ci dice “salta“!!

img_3947

Si continua con Amorematico del 2002: Albascura, Gente tranquilla e Dentro i miei vuoti e poi ancora  Ratto, Abitudine, Corpo a corpo, da Terrestre del 2005.

Il palco si infiamma di nuovo con una serie di pezzi nei quali l’elettronica ritorna preponderante, da DiscolabirintoLiberi Tutti, Il centro della fiamma, Veleno, fino a (L’eclissi del 2007) Benzina Ogoshi e Istrice (Eden, 2011).

video “Istrice”

Arriviamo all’ultimo acclamatissimo album, “Una nave in una foresta” (2014) e i tre pezzi di rappresentanza sono Specchio, I cerchi degli alberi e Lazzaro, fino alla palpitante conclusione con Tutti i miei sbagli e Preso Blu.

Uno dei momenti più alti dello show è stato quando Samuel ha chiamato sul palco i Linea 77…nelle prime file grande ovazione, continuata poi con i 99 Posse al suono di “curre curre guagliò”.

Io ero alle transenne vicino al palco ma poi sono riuscita ad avanzare verso le prime file e lo spettacolo era ancora più avvolgente…una Milano bis dove li ho visti a febbraio, schiacciata in prima fila ma felice come una ragazzina di 20 anni fa!

Samuel, Max, Boosta, Ninja e Vicio sono stati grandi ancora una volta, ancora per noi! E aspettiamo ora di risentirli al più presto nelle loro nuove carriere e poi un giorno di nuovo come Subsonica!

Ciao Simona

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...